(Di LoRenzo Chiarlone)Questa probabilmente è la più antica immagine fotografica di Rocchetta: scattata nel 1886 da Rolando Bonaparte (durante un suo viaggio sui luoghi delle battaglie napoleoniche) e conservata alla Biblioteca Nazionale di Francia.

Infatti nella zona ai margini dell’abitato era stato probabilmente localizzato l’ospedale militare durante la battaglia di Dego del 1796, e qui morì il generale Causse (ferito gravemente durante la battaglia), da cui prese il nome Via dei Rossi (con storpiatura del nome, in quanto riferito a voce da più generazioni per decenni, fino a quando il Comune di Rocchetta gli intitolò la strada).

Come si vede l’edificio della villa, che poi divenne sede delle scuole, è agli inizi della costruzione.

Rolando Napoleone Bonaparte (1858-1924), famoso botanico, geografo ed etnologo, era nipote di Luciano Bonaparte, fratello di Napoleone.

Sposò Marie-Félix Blanc, figlia del ricchissimo François Blanc,

fondatore del casino di Monte Carlo.

Rolando Bonaparte fu presidente della Società Geografica di Francia e membro dell’Accademia delle Scienze francese, della quale divenne presidente nel 1919.

Fu anche un ardente propagandista della nascente aviazione: nel 1905 presiedette la conferenza costitutiva della Federazione Aeronautica Internazionale.

Ebbe una sola figlia, Maria Bonaparte (1882-1962), che divenne una nota studiosa di psicoanalisi, amica personale di Sigmund Freud, e che sposò il principe Giorgio di Grecia divenendo così principessa di Grecia e di Danimarca.

Per fortuna è venuto a Rocchetta e ha fatto questa bella foto!

Anche Napoleone è passato mentre si dirigeva al campo di battaglia di Dego e con probabilità si è fermato proprio in questa zona, dove ha incontrato il valoroso gen. Causse, poco prima che spirasse, al quale ha raccontato la “famosa” bugia pietosa (da cui hanno preso origine le tradizionali bugie “salate” di Rocchetta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *